VOLUMIZZAZIONE POLPACCI

Volumizzazione polpacci

Vi sono casi in cui non vi è armonia nelle curve delle gambe; nel caso in cui le dimensioni della caviglia dipendano unicamente dalle ossa sottostanti purtroppo non vi sarà rimedio, se non eventualmente aumentare le dimensioni dei polpacci per rendere le caviglie meno evidenti.
Per aumentare le dimensioni dei polpacci si potrà procedere in tre modi differenti:
• Lipostruttura;
• Protesi;
• Infiltrazione di acido ialuronico.
Nel caso in cui si voglia associare una piccola liposuzione per eliminare adipe da un’altra parte del corpo, questo tessuto potrà essere riutilizzato per ridare forma ai polpacci, utilizzando quindi la tecnica di lipostruttura.
In alcuni casi è possibile rimodellare i polpacci attraverso l’infiltrazione di sostanze riassorbibili come l’acido ialuronico.
Per chi pratica molto sport è sicuramente preferibile la metodica senza protesi, ma nel caso in cui non vi sia abbastanza tessuto adiposo nel corpo da prelevare si dovranno impiegare delle protesi anatomiche in silicone coesivo.

TECNICA CHIRURGICA
Per quanto concerne la tecnica con utilizzo di acido ialuronico o la lipostruttura si rimanda alle pagine d’approfondimento, mentre per quanto riguarda l’utilizzo di protesi bisogna ricordare che è un intervento eseguito in analgo-sedazione in regime di day-hospital.
Le protesi vengono decise pre-operatoriamente in base al grado di correzione che si vuole ottenere; viene incisa la cute all’interno delle normali pieghe cutanee e la protesi viene posizionata sotto-fasciale, di modo che con il passare del tempo si crei una capsula peri-protesica che fissi ai tessuti sottostanti la protesi stessa.
Verrà confezionata una sutura intradermica con fili riassorbibili rinforzata con pochissimi punti esterni non riassorbibili. Verrà apposta una medicazione compressiva per evitare dislocazioni protesiche.

RIPRESA NORMALI ATTIVITÀ
La ripresa delle normali attività è pressoché immediata; già dal giorno successivo si può ricominciare a deambulare autonomamente ma con molta cautela.
Dopo 7 giorni viene sostituita la medicazione compressiva con una semplice medicazione occlusiva.
Per circa 15 giorni bisogna limitare al minimo la stazione eretta, mantenendo gli arti in scarico il più possibile; bisogna evitare l’attività fisica per almeno 60 giorni.
La cicatrice non deve essere esposta a sole o raggi UV per almeno 6-10 mesi di modo che non si iperpigmenti diventando più visibile.

CONTROLLI
A distanza di 7 giorni viene eseguita una visita di controllo per monitorare le medicazioni e a 10-15 giorni vengono rimossi i punti esterni.
A distanza di 30 e di 60 giorni è buona norma presentarsi ad altre due visite di controllo per monitorare l’evoluzione della guarigione.

Queste informazioni sono solo anticipatorie ma, al fine di fornirvi una maggior chiarezza, durante la prima visita vi verrà rilasciata copia del consenso informato e verrà discusso tale consenso insieme a voi, in modo da farvi approcciare l’intervento di Chirurgia Estetica con serenità e corretta informazione.