Articoli

La lipostruttura dei glutei è una metodica di Chirurgia Estetica idonea per concentrare l’attenzione sul polo superiore dei glutei, eliminando tutti gli eccessi e gli accumuli di adipe che creano un disturbo volumetrico e permettendo di cambiare radicalmente la visione del lato “B”.

Il corpo incrementa le curve, i vestiti seguono finalmente l’armonia delle nuove linee

…e tutto questo lo si può ottenere anche senza l’utilizzo di protesi.

L’intervento di lipostruttura dei glutei consente anche di eliminare completamente i cuscinetti deformanti di grasso che non rispondono ai metodi tradizionalmente utilizzati per indurre il dimagrimento, soprattutto a livello dei fianchi.

In una società moderna come quella in cui siamo immersi, ogni occasione diventa L’OCCASIONE per mostrare, oltre alla propria cultura e alle competenze professionali, anche sé stessi e la propria consapevolezza di bellezza. qualsiasi donna potrà accarezzare il sogno di tornare indietro nel tempo recuperando quella freschezza giovanile che le permetteva  di essere felice davanti ad uno specchio e sicura di sé nelle relazioni interpersonali, seducente e provocante, perché no, in una serata elegante. Qualsiasi uomo invece potrà finalmente essere sicuro del proprio addominale e della propria definizione muscolare, senza ad esempio sentirsi a disagio in spiaggia quando è momento di restare in costume. E qualsiasi giovane, potrà finalmente togliersi lo sfizio di aver un corpo scultoreo perfezionando all’ennesima potenza il risultato ottenuto dopo sacrifici intensi in palestra.

I glutei giocano un ruolo estremamente importante nell’armonia e nella forma di un corpo, soprattutto in questi ultimi anni. Il gruppo anatomico costituito dalla proiezione dei glutei e la curva lombare definita dal tipo di vita e dai fianchi costituiscono le principali caratteristiche sensuali del “lato B” femminile.

Ci sono fondamentali differenze tra un corpo femminile e uno maschile osservati di schiena: il corpo femminile è caratterizzato dalle curve, si presenta armonioso e contornato da volumi rotondi, mentre quello maschile è caratterizzato da linee dritte e volumi squadrati.

La prominenza e la proiezione, che disegnano i volumi di seno e gluteo, costituiscono i caratteri esclusivi del corpo di una donna.

Il Dott. Alessandro Pasquali, in collaborazione con il Dott. Doriano Ottavian esegue una nuova tecnica di lipostruttura dei glutei di ultima generazione, sicura ed efficiente utilizzando la metodica della VASER-lipo: la metodica prevede un ammorbidimento dei pannicoli adiposi in eccesso con una soluzione che protegge i vasi sanguigni, riduce fortemente il sanguinamento e garantisce la precisione dell’atto chirurgico, preservando i setti connettivali per poter donare nell’immediato post-operatorio già un effetto tensore dei tessuti immediato.

Le cannule d’aspirazione e le microcannule sono di ultima generazione, al top dell’ingegneria biomedicale.

L’intervento di lipostruttura dei glutei non è da considerarsi un trattamento di liposcultura – liposuzione del corpo perché va a modificare e plasmare diverse aree anatomiche intorno al gluteo e a riempire i volumi dello stesso.

tutto questo conferisce risultati sicuri e tangibili anche in persone di pesoforma ottimale: anche in questa tipologia di persone vi sono alcune aree corporee difficilmente modificabili e poc
o responsive a  diete e attività sportive.

Il risultato finale non presenta esiti cicatriziali visibili. Ciò permette ai pazienti che effettuano un intervento di gluteoplastica inversa di ottenere un cambiamento radicale nelle

aree trattate e di ottenere un grado di soddisfazione molto elevato.

I risultati ottenuti sono costantemente monitorati anche negli anni a seguire l’intervento di gluteoplastica inversa; lo spostamento dell’adipe dalle aree di eccesso all’interno dei glutei per donare rotondità e leggera proiezione, infatti, è permanente.

Perchè scegliere questo tipo di intervento?

Il modellamento dei glutei con la contemporanea eliminazione dell’adipe sui lati e fianchi e il suo successivo innesto è uno dei principali obiettivi della liposcultura dei glutei: questa tecnica rende possibile armonizzare ed esaltare i propri glutei, scolpendo le forme e ridefinendo leggermente la proiezione.

Esibire e percepire il nuovo lato B disegnato e scolpito nella struttura da una vita sottile dona eleganza e ammirazione, accresce autostima e sicurezza.

Lo staff del Dott. Alessandro Pasquali si appoggia a cliniche private di San Marino, Roma, Treviso, Merano, Milano, Como per poter esser più vicino alle proprie ed ai propri pazienti su tutto il territorio nazionale.

Di ritorno dal 40° congresso S.I.M.E (Società Italiana di Medicina Estetica) a Roma. E’ stata necessaria una settimana per far decantare tutte le informazioni e gli aggiornamenti ricevuti. Cosa ci siamo portati a casa, o per meglio dire, in studio? Oltre a molte conferme professionali, in cui ci siamo pure stupiti dei risultati ottenuti nel distretto del volto ed in particolare labbra e naso, oltre ad esser stata una piacevole occasione per ritrovare colleghi amici che promulgano la scienza della bellezza nello stivale italiano, la nostra attenzione si è focalizzata sull’evoluzione laser. Se seguite i nostri social qualche anticipazione vi era già stata, perchè è stato “amore a prima vista”, non tanto per il design (è comunque un laser bellissimo anche da ammirare) ma quanto perchè per la prima volta dopo il laser a CO2, la chirurgia si è modificata per entrare nello studio medico. che laser è, o per meglio dire, che trattamento laser è? si chiama ENDOLIFT. si tratta di una fibra ottica, morbida e flessibile, spessa come DUE capelli. con questa metodica si possono trattare:

  • volto
  • doppio mento
  • braccia (le cosi dette “ali di pipistrello”)
  • addome
  • interno coscia
  • l’area del ginocchio e la gamba in toto
  • le culotte de Cheval.

Come avrete notato, sono aree che solitamente o si aggrediscono con la chirurgia (liposuzione, lifting, addominoplastica…) oppure raramente con la Medicina Estetica si hanno dei benefici tangibili o duraturi. Alcune aree poi, non potevano esser trattate con la sola Medicina Estetica. Endolift si pone nella terra di mezzo. Finalmente. Si pone in quella sfumatura di difetti non ancora candidabili per la chirurgia, ma visibili e fastidiosi ai pazienti, ed una ottima alternativa da offrire a quei pazienti che invece di sala operatoria proprio non vogliono sentirne parlare.

Ma come funziona il trattamento? Innanzi tutto è un trattamento indolore, un leggero fastidio al massimo, che viene ottimamente controllato con del paracetamolo al bisogno. una piccola iniezione di anestetico locale nel sito di inserzione della fibra ottica solo per rendere ancora più agevole ai pazienti l’intero trattamento.

Da quel punto in poi, il tempo di una pausa pranzo. La fibra ottica è sottilissima e corre al di sotto del tessuto da tendere, ridensificare, ricompattare. Scorre in un piano senza vasi o nervi quindi il rischio di ecchimosi o il dolore, è minimizzato.

 

 

Alla fine del trattamento si ritorna direttamente alla vita normale, a casa o a lavoro che sia. Un effetto “tightening” (è così che si chiama in termine tecnico l’effetto tensore) è già visibile immediatamente, ma è dopo 40-60 giorni che si nota IL risultato.

 

 

 

Credo personalmente sia davvero lo strumento che mancava nel corollario medico estetico. Alla fine, se vogliamo essere la nuova generazione della Medicina Estetica non possiamo non evolverci per offrirvi la miglior versione di Voi stessi.

Vi aspettiamo in Studio.