RIMOZIONE NEOFORMAZIONE CUTANEE

Rimozione neoformazioni cutanee

Qualsiasi zona del corpo e del volto può essere soggetta a neoformazioni cutanee inestetiche.

TECNICA CHIRURGICA

La rimozione chirurgica è un trattamento ambulatoriale, che necessita di una anestesia loco-regionale dell’area interessata.
Dopo aver eseguito l’anestesia e dopo aver disinfettato l’area creando il campo operatorio, la neoformazione cutanea è rimossa chirurgicamente. Dopo l’asportazione della neoformazione, è buona norma studiare la neoformazione dal punto di vista anatomopatologico, motivo del quale è utile spesso far eseguire un esame istologico della lesione.
A livello della zona trattata verranno apposti dei punti di sutura intradermici e alcuni punti di sutura esterni. Residuerà una lieve cicatrice dopo la rimozione della lesione.

RIPRESA NORMALI ATTIVITÀ

La seduta chirurgica, essendo eseguita in anestesia locale, non necessita di degenza. Le normali attività della vita quotidiana possono essere riprese fin dal giorno successivo, con la consapevolezza che la medicazione dovrà restare in sede per 6-8 giorni. Bisogna far attenzione a non traumatizzare per i primi giorni l’area trattata ed a gestire in maniera congrua la medicazione.

CONTROLLI

A distanza di 5-7 giorni dall’operazione chirurgica vengono rimossi i punti e apposta una medicazione ad hoc. Si dovrà porre attenzione a non fotoesporsi senza protezione solare 100+ nei primi mesi dopo l’operazione per non inficiare l’aspetto della piccola cicatrice residua, così come non sottoporsi ad abbronzatura artificiale.

Queste informazioni sono solo anticipatorie ma, al fine di fornirvi una maggior chiarezza, durante la prima visita vi verrà rilasciata copia del consenso informato e verrà discusso tale consenso insieme a voi, in modo da farvi approcciare il trattamento di Chirurgia Estetica con serenità e corretta informazione.