FILLER CON ACIDO IALURONICO

Filler con acido ialuronico

Con il passare degli anni la naturale produzione di acido ialuronico endogeno diminuisce e la pelle perde elasticità e tensione. Il tessuto cutaneo appare quindi raggrinzito, con rughe visibili, anche profonde; ciò è causato dall’effetto del tempo che avanza (chrono-aging), dell’esposizione al sole o ai raggi ultravioletti (photo-aging) e dei movimenti dei muscoli, mimici e non.
Tali rughe possono essere trattate con l’uso dei filler a base di Acido Ialuronico (HA).
L’utilizzo di filler permette un aumento volumetrico temporaneo poiché l’HA è completamente riassorbibile, ma sicuro e ripetibile.
I filler più utilizzati all’interno del Nostro studio sono della linea Teoxane® e sono sostanze iniettabili a base di acido ialuronico che danno maggiore affidabilità in termini di sicurezza e naturalezza.
L’acido ialuronico è biocompatibile con il nostro organismo, allontanando il rischio di complicazioni, rigetto e allergia; non è necessario, quindi, eseguire test preventivi.
Non essendo un filler permanente, una volta iniettato va a colmare l’avvallamento della fessura dermica ed è progressivamente metabolizzato e riassorbito dall’organismo con tempi variabili a seconda della zona trattata e del tipo di preparato utilizzato.
L’effetto di riempimento e aumento di volume o attenuazione delle rughe è immediato e dura dai 6 ai 10 mesi, dopodiché è possibile ripetere il trattamento periodicamente.

TECNICA DI TRATTAMENTO
Il trattamento con HA si esegue in regime ambulatoriale; l’area da trattare con le iniezioni di HA spesso non necessita di essere anestetizzata in quanto è un trattamento praticamente indolore e, in alcuni tipi di HA è già presente una minima quota di anestetico locale. Nel caso invece si volesse escludere anche la più recondita possibilità di avvertire fastidio, la cute può essere preventivamente desensibilizzata con particolari creme anestetiche.
La tecnica consiste nell’iniettare, direttamente nella zona d’interesse, una certa quantità di HA (con diverse densità a seconda delle esigenze richieste) per ottenere un riempimento o un aumento di volume.
Il materiale di infiltrazione e la profondità di inoculo vengono stabilite dal Medico Estetico a seconda del tipo di rimodellamento prescelto e alla sua durata.
L’HA viene iniettato in piccolissime dosi nelle regioni interessate mediante una siringa dotata di un ago sottilissimo, o attraverso un’ago-cannula. È la risposta ideale per:
• Rughe diffuse: si possono appianare le rughe perioculari, frontali (solo dopo aver eseguito la seduta con Botox®) COLLEGAMENTO IPERTESTUALE A BOTOX , glabellari, solchi naso-labiali, rughe della marionetta, codice a barre periorali, rughe del décolleté e del collo;
• Trattare piccole retrazioni cicatriziali;
• Ridonare volume laddove è stato perso o per proiettare maggiormente aree fino a quel punto poco definite.
In base all’area da trattare dunque, la tecnica iniettiva varia:
• Rughe statiche isolate: l’HA viene iniettato lungo il decorso della piega in oggetto e, nel caso in cui si abbia a che fare con una piega particolarmente marcata, il filler viene iniettato su due livelli differenti per poter creare un reticolo di sostegno maggiore;
• Zigomi: per ripristinare e/o aumentare il volume zigomatico l’impianto viene effettuato a livello del periostio, ovvero in profondità. Esso determinerà un aumento di volume delle strutture sovrastanti che proietterà più in avanti l’arcata dello zigomo, ridisegnando i contorni degli zigomi e quindi del viso. L’aumento di volume degli zigomi oltre che dare una maggiore rotondità in caso di visi particolarmente svuotati previene una ulteriore caduta verticale dei tessuti molli del volto;
• Naso: si tratta di una tecnica particolare, detta rinofiller, che consta nella correzione di piccoli difetti della piramide nasale senza doversi sottoporre all’intervento chirurgico di rinoplastica;
• Labbra: le iniezioni vengono eseguite su due livelli differenti in base al risultato che si vuole ottenere. Infatti ci si può trovare a trattare labbra poco definite, dove l’HA viene posizionato a livello del “bordo” labiale, ci si può trovare di fronte a labbra poco carnose e l’HA deve essere posizionato più profondamente per aver una maggior proiezione, o possiamo trattare labbra poco definite e poco proiettate, che necessitano di entrambi gli approcci per renderle maggiormente sensuali ma naturali al tempo stesso;
• Lobi auricolari: L’HA utilizzato in questa zona è un particolare HA con una densità minore, quindi più morbido, per poter riempire lobi auricolari lassi e scavati dalla loro componente adiposa;
• Genitali femminili: alcuni tipi di HA iniettati con ago-cannule vengono utilizzati in donne che presentano lassità delle grandi labbra, per poter ridonare un turgore naturale della zona intima. Ovviamente tale metodica non è indicata in casi di ptosi, ovvero lassità, delle piccole labbra;
• Glutei: anche il profilo corporeo può essere raffinato utilizzando particolari tipi di HA, che vengono iniettati profondamente con l’aiuto di ago-cannule particolari per poter creare una maggior proiezione del gluteo.
È inoltre possibile ripristinare il cosiddetto “triangolo della gioventù”, ovvero fornire tono e turgore alla cute ripristinando le corrette proporzioni e volumi negli zigomi, mento, mandibola e nella zona perioculare per ottenere un rimodellamento dolce e graduale.
Si ottengono ottimi risultati in termini di tono cutaneo, luminosità, idratazione ed eliminazione anche delle rughe sottili già dopo poche settimane dal trattamento.

RIPRESA NORMALI ATTIVITÀ
Nell’immediato post-trattamento compare un lieve rossore della zona trattata che persiste per alcune ore fino ad auto-risolversi; come per tutti i trattamenti iniettivi possono essere presenti piccole ecchimosi che tendono a ristabilirsi nell’arco di alcuni giorni.
Per un paio di giorni l’area d’intervento può avere un minimo gonfiore ed essere un po’ indolenzita, quindi potrebbe risultare leggermente più gonfia rispetto al risultato che si vuole ottenere. Questo perché l’acido ialuronico trattiene fisiologicamente acqua dalla zona in cui è stato applicato.
È comunque possibile coprire la zona che è stata trattata con del trucco o del rossetto. Le attività possono essere riprese da subito.

CONTROLLI
In base al tipo di HA utilizzato, si avrà una durata differente, mediamente dai 6 ai 9 mesi e possono essere necessari impianti successivi. A tal proposito, studi scientifici portano a credere che vari fattori quali l’età, la qualità della cute, il background genetico, il tipo di vita condotto e la sede di impianto condizionino il tempo di metabolizzazione.
La cosa più importante da ricordare circa il materiale iniettabile è che i risultati non sono permanenti; le sostanze vengono metabolizzate dall’organismo e non bisogna quindi aspettarsi dei risultati perenni come quelli ottenuti chirurgicamente, motivo del quale i trattamenti sono ripetibili.

Queste informazioni sono solo anticipatorie ma, al fine di fornirvi una maggior chiarezza, durante la prima visita vi verrà rilasciata copia del consenso informato e verrà discusso tale consenso insieme a voi, in modo da farvi approcciare l’intervento di Medicina Estetica con serenità e corretta informazione.