IPERIDROSI ASCELLARE, PALMARE E PLANTARE

Iperidrosi ascellare, palmare e plantare

L’iperidrosi, o eccessiva sudorazione, è un problema piuttosto fastidioso che si manifesta prevalentemente in alcune aree, come ascelle, palmo di mani e piedi. Può essere causata dall’eccessiva emotività del soggetto, che aggrava ulteriormente la condizione di disagio, innescando fastidiosi circoli viziosi in cui l’emotività peggiora la sudorazione e viceversa.
Anche l’aumentata rappresentazione di ghiandole in alcuni distretti, o l’iperattività delle strutture nervose che innervano le aree delle ghiandole determinano eccessiva sudorazione.
Può essere trattata con l’inoculazione della tossina botulinica che disattiva la secrezione ghiandolare, riducendo o annullando la sudorazione.

TECNICA DI TRATTAMENTO
L’area da trattare viene studiata attraverso il test di Minor, con il quale si mettono in evidenza le aree in cui vi è la maggior concentrazione di ghiandole, in cui verranno eseguite quindi successivamente le infiltrazioni di Botox®.
Dopo aver delimitato l’area, vengono eseguite piccole iniezioni di tossina botulinica con un ago sottilissimo con lo scopo di bloccare la sudorazione.
È un trattamento poco invasivo e le iniezioni multiple, per quanto il palmo delle mani e dei piedi siano molto sensibili, non sono particolarmente dolorose.
L’effetto inizia a rendersi manifesto dopo 3 giorni circa, quando inizia il blocco delle terminazioni colinergiche che stimolano l’attività delle ghiandole sudoripare, cessandone l’attività.
Nel caso si abbia una soglia del dolore bassa, si può eseguire una anestesia tronculare dei nervi che innervano il palmo delle mani o dei piedi.

RIPRESA NORMALI ATTIVITÀ
Dopo il trattamento è possibile ritornare alle normali attività.
Non è necessario assumere posture o accorgimenti particolari come per i trattamenti classici di Botox®, in quanto non comporta il blocco della muscolatura, per la quale è invece fondamentale che il prodotto non si sposti dalla sede di iniezione.

CONTROLLI
L’effetto scompare gradualmente entro 6-8 mesi.
Non essendo un trattamento definitivo dovrà essere ripetuto almeno 2 volte l’anno.
È consigliabile sottoporsi al trattamento in primavera in modo da evitare i disagi legati all’eccessiva sudorazione durante il periodo caldo.

Queste informazioni sono solo anticipatorie ma, al fine di fornirvi una maggior chiarezza, durante la prima visita vi verrà rilasciata copia del consenso informato e verrà discusso tale consenso insieme a voi, in modo da farvi approcciare l’intervento di Medicina Estetica con serenità e corretta informazione.