FILI DI TRAZIONE E BIOSTIMOLAZIONE

Fili di trazione

La continua richiesta d’interventi di Medicina Estetica che consentano di migliorare il proprio aspetto in modo naturale e sempre meno invasivo, ha favorito lo sviluppo di nuove tecniche di ringiovanimento eseguibili in ambulatorio.
Tra queste tecniche, i fili di trazione, conosciuti anche come lifting della pausa pranzo, rivestono un ruolo preponderante poiché hanno contemporaneamente due funzioni:
1) Azione di sollevamento: i risultati sono visibili immediatamente grazie alla trazione effettuata dal medico, che rimodella l’area a seconda delle necessità e dei desideri del paziente;
2) Azione di rigenerazione: per un risultato graduale e duraturo. Grazie al progressivo riassorbimento del filo, il collagene viene ripristinato per dare maggiore definizione ai lineamenti, mantenendo l’effetto volumizzante nel tempo.
Una volta inserito il filo, l’effetto è immediato e tenderà progressivamente a migliorare il tono cutaneo e la compattezza dei tessuti, con un risultato simile a quello del lifting, senza dover incidere la cute.
Può essere utilizzato per ridare leggerezza al sopracciglio, agli angoli della bocca ed al contorno della mandibola, eliminando un aspetto stanco e cadente.
L’utilizzo di fili di tensione completamente riassorbibili ed anallergici ha indicazioni anche per braccia, gambe, glutei e addome.

TECNICA DI TRATTAMENTO
In base al risultato che si vuole ottenere, prima del trattamento il Medico delinea con una matita dermografica sulla cute le linee da utilizzare al sotto delle quali scorrerà il filo: tali linee vengono decise in base ai vettori di trazione. Il sito d’ingresso viene anestetizzato con un anestetico locale e viene inserito il filo tramite ago-cannule specifiche.
Il filo, una volta rilasciato ha un profilo particolarmente adatto (seghettato a spina di pesce o presenta dei piccoli coni) per aderire al tessuto, e viene trazionato in modo da riposizionare i tessuti più in alto.
Questo processo favorisce la formazione di un processo fibrotico che sostiene i tessuti.
Se il cedimento non è eccessivo, è sufficiente inserire solo 1-2 fili per guancia.

RIPRESA NORMALI ATTIVITÀ
È un trattamento quasi del tutto indolore. Le cicatrici sono nulle, e gli ematomi sono poco significativi, spesso inesistenti. Se dovessero comparire sono di rapida risoluzione.
Si può verificare un lieve gonfiore, che si risolve in 24-48 ore.
Il risultato del trattamento con i fili di tensione sarà visibile immediatamente, anzi tenderà progressivamente a migliorare la compattezza ed il tono cutaneo. Inoltre, dopo il trattamento, si potrà tornare immediatamente allo svolgimento delle normali attività quotidiane.

CONTROLLI
a distanza di 10 giorni viene eseguita una visita di controllo, per valutare l’andamento della guarigione o l’eventuale necessità di fili aggiuntivi.
I fili si riassorbiranno molto lentamente dopo circa 10-12 mesi ed il trattamento può essere ripetuto nel tempo.

Queste informazioni sono solo anticipatorie ma, al fine di fornirvi una maggior chiarezza, durante la prima visita vi verrà rilasciata copia del consenso informato e verrà discusso tale consenso insieme a voi, in modo da farvi approcciare l’intervento di Medicina Estetica con serenità e corretta informazione.

Fili di biostimolazione

L’applicazione dei fili biostimolanti è rivolta sia a donne che uomini che, tendenzialmente dopo i 30 anni, iniziano a notare rughe o cedimenti in queste aree:
• Volto (profilo mandibolare, guancia, palpebra inferiore, sopracciglia);
• Collo;
• Corpo (interno cosce, ginocchia, glutei, fianchi, braccia, addome).
In generale questa procedura è indicata a chiunque avesse la necessità di rimodellare la cute che ha perso tono ed in tutti i casi in cui si desidera ottenere una biostimolazione di lunga durata.

TECNICA DI TRATTAMENTO
I fili vengono inseriti senza alcuna incisione, con un sottilissimo ago ipodermico, secondo un disegno che identifica le esatte linee di trazione che andranno a creano la rete sottocutanea. Dopo che l’ago è entrato completamente viene estratto, ed il filo resta inserito nei tessuti. Il filo è antimicrobico e non dà luogo a reazioni allergiche. Il numero di fili usati dipende dalla situazione di partenza, dal grado di flaccidità e dall’effetto desiderato.
Ciò che si ottiene è un effetto liftante soft che, aumentando la produzione di collagene, dona immediatamente tono ed elasticità alla pelle fornendo sostegno alla zona del corpo che presenta cedimento. Il soft lifting da una parte favorisce un’intensa biostimolazione dei tessuti e dall’altra crea un naturale sostegno dei tessuti lassi, sia a livello cutaneo, che connettivale o muscolare e nello specifico:
• Il posizionamento dei fili riassorbibili fornisce alla pelle elasticità, maggiore luminosità con immediato miglioramento dell’aspetto delle rughe;
• Rimodellando il tessuto e quindi la pelle flaccida determinano un effetto lifting istantaneo;
• Favoriscono l’aumento del flusso sanguigno nelle zone trattate, in quanto stimolano il metabolismo cellulare favorendo l’aumento della microcircolazione.
I fili contribuiscono ad aumentare l’effetto e la durata di altri trattamenti estetici quali peeling, tossina botulinica, filler e biostimolazioni.

RIPRESA NORMALI ATTIVITÀ
È un trattamento quasi del tutto indolore infatti non c’è bisogno di alcuna anestesia, le cicatrici sono nulle e gli ematomi sono poco significativi e spesso inesistenti. Se dovessero comparire sono di rapida risoluzione. dopo circa 2 giorni dall’inserimento dei fili di biorivitalizzazione si noterà un considerevole miglioramento dei tessuti lassi grazie all’effetto di tonificazione prodotto.
Il risultato del trattamento con i fili di biostimolazione sarà duraturo nel tempo e tenderà progressivamente a migliorare la compattezza ed il tono cutaneo. Inoltre, dopo il trattamento, si potrà tornare immediatamente allo svolgimento delle normali attività quotidiane.
L’effetto non è legato soltanto al tempo di permanenza del filo ma, essendo correlato anche alla stimolazione endogena che i fili favoriscono, i risultati saranno percepibili per un tempo maggiore.
Trascorse circa 2-3 settimane, la profonda stimolazione della spontanea produzione dei fattori di crescita consente la creazione di una struttura di sostegno con un effetto soft-lifting correlato.
Dopo alcuni mesi si può affermare che il filo è al massimo della sua azione biorivitalizzante, in quanto si ha la formazione di collagene intorno al filo stesso.

CONTROLLI
I fili si riassorbiranno molto lentamente dopo circa 6-8 mesi anche se progressivamente, giorno dopo giorno, la pelle acquista sempre più lucentezza, tonicità e compattezza.
Il medico valuterà se sarà il caso di applicare nuovi fili; infatti in base alle diverse necessità del paziente il trattamento può essere ripetuto ogni volta che si desidera, in quanto non ci sono controindicazioni.

Queste informazioni sono solo anticipatorie ma, al fine di fornirvi una maggior chiarezza, durante la prima visita vi verrà rilasciata copia del consenso informato e verrà discusso tale consenso insieme a voi, in modo da farvi approcciare l’intervento di Medicina Estetica con serenità e corretta informazione.