CHIRURGIA DEI GENITALI FEMMINILI

Chirurgia dei genitali femminili

Tutti gli interventi possono essere eseguiti in combinazione tra loro per un ringiovanimento totale della zona intima.

Rimodellamento del “Monte di Venere”
Per poter avere un aspetto piacevole, il pube o monte di Venere dovrebbe essere turgido e leggermente pieno. Nel caso invece si presenti appiattito e ipotrofico è possibile effettuare un trapianto di tessuto adiposo, meglio conosciuto come lipofilling che restituisce la naturale tonicità e compattezza; se invece si presenta troppo pieno e di dimensioni eccessive viene praticata una liposuzione; entrambe le tecniche sono ben spiegate all’interno delle sezioni d’interesse, e per maggiori informazioni si può cliccare direttamente sulla voce correlata.
Il rimodellamento si effettua in anestesia locale e senza alcun ricovero ospedaliero e al termine dell’intervento viene effettuato un bendaggio elasto-compressivo che comprimerà l’area interessata e che verrà rimosso a distanza di pochi giorni.
Il post-operatorio prevede come unica accortezza l’astensione dall’attività sportiva per circa 20 giorni e dall’attività sessuale per circa 30 giorni.
Per avere un completo ritorno alla sensibilità si dovranno attendere 30 giorni circa.

Ricostruzione dell’imene
L’imenoplastica è un intervento con una richiesta ultimamente molto aumentata per il desiderio di donne che vogliono rivivere “una seconda prima volta”.
La ricostruzione dell’imene è un semplice intervento chirurgico il cui scopo è restituire la verginità anatomica (la così detta Revirgination). I lembi lacerati dell’imene vengono riaccostati, ricreando la situazione precedente al primo rapporto sessuale. I punti interni sono riassorbibili quindi non necessitano di esser rimossi e la ripresa dell’attività sessuale deve essere rimandata almeno di 30-60 giorni.

Rimodellamento delle piccole e grandi labbra
Comunemente chiamata labioplastica, è un intervento di chirurgia intima che aiuta a ripristinare un corretto aspetto dei genitali femminili.
A causa di fattori congeniti, al trascorrere del tempo o semplicemente per motivi legati alla gravidanza, le parti intime possono non corrispondere più ai desideri della donna, andando ad incidere in modo negativo nell’ambito della sfera sessuale.
Esistono due tipi di labioplastica, additiva o riduttiva:
• L’intervento riduttivo si effettua per ridurre e rendere perfettamente simmetriche le piccole labbra quando queste sono allungate o dissimil,. È il più richiesto intervento cosmetico per i genitali femminili e si esegue in anestesia locale, con risultati permanenti. Subito dopo l’intervento bisogna aspettarsi gonfiori più o meno accentuati che si riassorbono in 7 giorni. I fili di sutura non vanno rimossi essendo riassorbibili. Le cicatrici si ridurranno a linee sottilissime appena o per niente visibili dopo circa 30 giorni.
Possono verificarsi dei sanguinamenti ma possono avvenire nei primi 2 giorni dopo l’intervento, anche se estremamente rari.
Nei pazienti che hanno difficoltà a cicatrizzare, le linee di sutura potrebbero apparire arrossate e ruvide per più settimane. Si consiglia di non utilizzare creme durante la settimana che segue l’intervento, ma solo disinfettanti locali per l’igiene intima.
• L’intervento additivo, invece, si effettua quando le grandi labbra sono atrofiche, o prive di tono o di spessore, utilizzando la tecnica del lipofilling . Il tessuto adiposo viene prelevato da un distretto anatomico e trapiantato nelle grandi labbra per migliorarne l’aspetto estetico, donando un nuovo turgore del tutto naturale.
Prima della correzione bisogna smettere di utilizzare analgesici antidolorifici almeno 15 giorni prima dell’intervento per ridurre la comparsa di emorragie o ematomi durante e dopo l’operazione.
In entrambi i casi, l’attività sessuale può riprendere normalmente dopo 4 settimane.

Queste informazioni sono solo anticipatorie ma, al fine di fornirvi una maggior chiarezza, durante la prima visita vi verrà rilasciata copia del consenso informato e verrà discusso tale consenso insieme a voi, in modo da farvi approcciare l’intervento di Chirurgia Estetica con serenità e corretta informazione.