Blefaroplastica – Chirurgia delle palpebre

Si dice che gli occhi non invecchino mai, ed è vero. Ciò che cede ai segni del tempo è la cornice del nostro sguardo. Gli occhi sono probabilmente la prima area che viene notata del nostro volto: uno sguardo affascinante e magnetico attira su di sé l’attenzione.
A causa dello stile di vita adottato e da predisposizioni genetiche, i tessuti attorno agli occhi risentono del tempo cominciando ad essere meno elastici, pieni e lisci.
Per rimediare a ciò, vi sono molteplici soluzioni di medicina estetica e di laser terapia che possono essere adottate per limitare, prevenire e ritardare tale invecchiamento fisiologico ma tuttavia, per ottenere un miglioramento maggiore e duraturo o per modifiche profonde, si deve intervenire chirurgicamente con una blefaroplastica.
Tale intervento può essere singolo, associato ad un lifting del sopracciglio o ad una cantopessi; in più possono essere corrette solo le palpebre superiori, solo le palpebre inferiori o entrambe.

BLEFAROPLASTICA

È l’intervento di chirurgia estetica atto a ringiovanire e a dare luce e freschezza ad uno sguardo stanco e invecchiato.
A tale intervento possono sottoporsi anche giovani pazienti che presentano fattori ereditari che inducono inestetismi visibili nella regione perioculare.

TECNICA CHIRURGICA

È un intervento che elimina l’eccesso di pelle dalle palpebre superiori ed inferiori, le borse sotto gli occhi date da un eccesso di tessuto adiposo e se il paziente lo desidera a modificare la forma all’occhio (cantopessi) per donare un aspetto riposato e giovanile.
Nel caso in cui l’eccesso di pelle della palpebra superiore si accompagnasse ad un abbassamento del sopracciglio è possibile eseguire, nella stessa seduta, anche un lifting del sopracciglio.
La cicatrice che consegue a tale trattamento chirurgico risulta essere praticamente invisibile dopo pochissimo tempo sia per la rapidità di guarigione che per la posizione in cui viene a trovarsi, infatti è nascosta nella naturale piega della palpebra superiore o immediatamente sotto le ciglia nella palpebra inferiore.
Parlando della blefaroplastica inferiore in più, qualora non fosse indispensabile togliere un eccesso di pelle ma solo rimuovere o riposizionare di grasso sottocutaneo per eliminare quindi le inestetiche occhiaie, è possibile eseguire una incisione dall’interno della palpebra inferiore (incisione transcongiuntivale) evitando quindi cicatrici esterne.
L’intervento viene eseguito in day-hospital, con l’utilizzo di una anestesia locale ed eventualmente si utilizza aggiuntivamente una sedazione farmacologica.

RIPRESA NORMALI ATTIVITÀ

Il ritorno alla normale vita sociale e il recupero delle normali attività quotidiane è decisamente piu’ veloce e meno impegnativo di altre tecniche chirurgiche di ringiovanimento; Bisognerà infatti far uso semplicemente di colliri o pomate antibiotiche e antinfiammatorie, aver cura di proteggersi con occhiali da sole per qualche giorno e applicare medicazioni sugli occhi per 24-48 ore dopo l’intervento per favorire il risolversi del gonfiore post-operatorio.

CONTROLLI

Generalmente il primo controllo per la rimozione dei punti avviene dopo 4-5 giorni dall’intervento; Nel caso in cui vi fosse la presenza post-operatoria di lividi e gonfiore, questi verrebbero meno dopo circa una decina di giorni dall’intervento

Queste informazioni sono solo anticipatorie ma, al fine di fornirvi una maggior chiarezza, durante la prima visita vi verrà rilasciata copia del consenso informato e verrà discusso tale consenso insieme a voi, in modo da farvi approcciare l’intervento di chirurgia estetica con serenità e corretta informazione.